Giardino all'Italiana

 Giardino D   Giardino A

 

Completati i lavori del “Giardino all’Italiana”: estirpate le vecchie siepi ormai secche e sostituite con più di duemila piantine di Ligustrum, piantumate due piante di Tassi mancanti di circa quattro metri, arieggiato , sabbiato seminato e concimato il prato verde, scartavetrate e verniciate con colori vivaci le panchine, ristrutturata la vasca e restaurata la fontana dell’ ottocento.

 

  giardino B  Giardino C    Giardino E

 


Ritornano i cigni, le papere e le paperelle al laghetto del Parco della Biodiversita’: bambini e adulti in festa.

Dopo una ristrutturazione totale del laghetto: ripristino impianti elettrici, idraulici, riattivazione cascate e zampilli, sanificazione e disinfestazione, restauro del ponticello e realizzazione delle casette, rifacimento totale del fondo con eliminazione del limo, le acque tornano limpide e ritornano i cigni le papere e le paperelle.

 

Video Laghetto Parco

 

lago  lago1  lago2  lago3  lago5  lago4

Inaugurazione del laghetto e dell’area naturalistica “la valle dei mulini”

Mercoledì 3 luglio, alle ore 18, I Presidenti della Provincia, Sergio Abramo, e del Parco, Michele Traversa, inaugureranno il laghetto del Parco della Biodiversità Mediterranea e l’area naturalistica “La Valle dei Mulini”, oggetto di una profonda riqualificazione. Oltre due ore di divertenti giochi e spettacoli di intrattenimento attenderanno i più piccoli. Sarà messo a disposizione il Trenino del Parco.

Locandina

Completati i lavori di restauro delle sculture di Buren, Staccioli e Pistoletto

 

Nel Parco Internazionale delle Sculture sono stati rifatti i totem descrittivi, illuminate le opere d’arte installate nel Parco della Biodiversità e completati i lavori di restauro delle sculture di Buren, Staccioli e Pistoletto

danneggiate da tanti atti di vandalismo, opere apprezzate e tutelate in tutti i paesi del mondo.

 foto 1bis        Foto 2bis        Foto 3bis 

 

foto 4bis      Foto 5   foto 6

Parco della Biodiversita’ Mediterranea- in corso numerosi interventi per il restyling del grande polmone verde della citta’

 

Cura del verde, restauro e messa in sicurezza del “Parco dei Folletti”, del “Giardino di Laura” e del “Castello”,
rifacimento della grande voliera dei rapaci, ristrutturazione degli impianti sportivi, lavori straordinari di potatura di pioppi e platani e ripristino delle panchine. Sono alcuni degli interventi che stanno interessando il parco della Biodiversità Mediterranea, che rientrano nell’ampio progetto di restyling del grande polmone verde della città avviato già da qualche mese fa. Grazie ai protocolli d’intesa che la Provincia ha stipulato con la Casa Circondariale di Siano, con il Consorzio di Bonifica di Catanzaro, con Calabria Verde e con gli ex percettori di mobilità, sono numerosi i lavoratori che dedicano, quotidianamente e in modo volontario, le loro energie alla cura del parco.

“I numerosi interventi in corso - commentano i presidenti della Provincia e del Parco, Sergio Abramo e Michele Traversa – sono volti a restituire ai cittadini, con l’arrivo della primavera, uno spazio rinnovato e curato come non accadeva da anni. Il lavoro di manutenzione e di rigenerazione, utile a rendere al parco il suo splendore, si sta svolgendo in un clima di entusiasmo e di straordinaria collaborazione. Tutto questo è reso possibile grazie alla sinergia avviata con tante istituzioni che hanno a cuore le sorti del Parco della Biodiversità, una realtà troppo bella e importante da difendere e da tutelare con grande attenzione. Un invito che vogliamo rivolgere ai nostri concittadini è quello di considerare questo splendido posto come un bene comune e prezioso per la città e per tutti noi”.
Gli interventi in programma nei prossimi giorni riguarderanno la messa in sicurezza del percorso naturalistico della “Valle dei Mulini”, la sostituzione dei pali della luce, la regimazione delle acque piovane, la pavimentazione in terra battuta del percorso footing e la ristrutturazione del parco ippico.
“A breve – concludono Abramo e Traversa – presenteremo un programma di rilancio che riguarderà anche il Parco internazionale delle Sculture e il Musmi, mentre un nuovo sito web, in via di allestimento, proietterà le bellezze del Parco anche al di fuori dei confini della nostra città e della nostra regione”.

(c) The Brainwork srl 2019