Centralino 0961 8411

“Nella giornata di ieri, il Consiglio provinciale ha preso atto all’unanimità delle linee
programmatiche 2018-2022 comunicate dal presidente.

E’ segno, questo, dell’ottimo lavoro che sta
svolgendo Sergio Abramo, meritevole di aver intercettato le esigenze delle diverse correnti politiche
rappresentate dai consiglieri”.

Lo ha detto il vicepresidente Antonio Montuoro, definendo questo
inizio di legislatura “entusiasmante”.
“Abbiamo formato una squadra davvero molto compatta – ha spiegato -. La seduta del Consiglio di
ieri ne è la testimonianza. Il merito è del capitano che la guida, attento e scrupoloso
nell’intraprendere qualunque attività riguardi l’Ente e non passa inosservato l’impegno di tutti i
consiglieri, che si stanno spendendo con grande energia per promuovere le azioni della Provincia su
tutto il territorio. Nonostante le linee programmatiche abbiano riscosso ampio gradimento, ci
teniamo a precisare, così come ha anche ribadito lo stesso presidente, che si tratta di un programma
aperto, pronto ad accogliere idee e proposte valide e condivisibili, avanzate tanto dalla maggioranza
quanto dalla minoranza. Il mio plauso sincero va al presidente Sergio Abramo per lo spirito di
positività che ha saputo diffondere nell’ambiente della Provincia, che ci consente di lavorare con
dinamismo e concretezza”.
“Altro passaggio importante – ha proseguito -, nella seduta di ieri del Consiglio, è stata
l’approvazione all’unanimità della concessione in comodato d’uso gratuito dei locali di via Anile di
Lamezia Terme all’Arsac, Agenzia regionale per lo sviluppo dell’agricoltura calabrese. La Regione
Calabria, qualche tempo fa, ha deciso di vendere gli immobili che ospitavano gli uffici di questa
importante associazione. Incaricati dai vertici dell’Arsac di trovare, qualora fosse stato possibile,
una soluzione al disagio che stavano vivendo, abbiamo immediatamente cercato di individuare dei
locali di proprietà della Provincia che potessero soddisfare le loro esigenze, a testimonianza della
nostra assoluta vicinanza al Lametino. Preziosi sono stati anche il contributo del consigliere Nicola
Azzarito Cannella, sempre molto attento soprattutto alle istanze riguardanti l’area del Lametino, e il
proficuo dialogo con il dipartimento Agricoltura della Regione. E finalmente, ieri, abbiamo
ufficialmente dato loro una sede consentendo così la regolare prosecuzione delle attività e
scongiurando disagi al mondo degli agricoltori del territorio lametino, che considerano
fondamentale il supporto fornito dall’ Arsac. L’informazione tecnica e legislativa in materia di
agricoltura, la consulenza aziendale di natura organizzativa e tecnica, l’orientamento tecnico con
l’ausilio di campi dimostrativi e di collaudo, il servizio di analisi suolo, il servizio di taratura delle

macchine agricole sono solo alcuni dei servizi che offre l’Arsac, appare piuttosto evidente il disagio
che avrebbe vissuto la classe degli agricoltori qualora non avesse potuto contare su tale supporto”.

Visite: 33

Torna all'inizio del contenuto