Centralino 0961 8411

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Entra nella fase operativa la presentazione delle proposte dei CIS (Contratti istituzionali di lavoro) da parte dei Comuni.

A seguito delle riunioni svolte con i rappresentanti di tutti i municipi ricadenti nella provincia di Catanzaro, il presidente Sergio Abramo ha inviato una missiva ai sindaci con la quale ricorda passaggi e date da rispettare “per non correre il rischio – ha detto – di perdere un’occasione straordinaria per il nostro territorio”.
Di seguito il testo della lettera:
“Come ampiamente comunicato ai Comuni nel corso delle riunioni svoltesi presso la Prefettura di Catanzaro con il ministero per il Mezzogiorno e con Invitalia SpA, e delle successive riunioni comprensoriali con i Comuni, la Provincia di Catanzaro ha assunto la funzione di promozione, impulso e coordinamento della procedura di predisposizione della proposta di "Contratto Istituzionale di Sviluppo" per il territorio provinciale di Catanzaro, da inserire nell'ambito del Cis "Calabria Settentrionale" definito da Invitalia, e che comprende le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone. I "Contratti Istituzionali di Sviluppo" (CIS) sono stati introdotti, com'è noto, dall'art.6 del D.Lgs. 30/5/2011 recante "Disposizioni in materia di risorse aggiuntive ed interventi speciali per la rimozione di squilibri economici e sociali, a norma dell’articolo 16 della legge 5 maggio 2009, n. 42". Per l'attuazione dei CIS è stata individuata la società pubblica Invitalia SpA quale soggetto attuatore e Stazione appaltante/Centrale unica di committenza. Come già ampiamente comunicato nelle riunioni preliminari, le proposte di progetti dovranno essere avanzate dai Comuni singoli o associati e, sulla base delle indicazioni fornite dal ministero per il Mezzogiorno e da Invitalia, è stata stabilita la data del 31 ottobre 2019 per l'invio delle proposte di progetti a valere sul CIS individuato attraverso la Provincia di Catanzaro. Di conseguenza si comunica ai Comuni che entro la data del 31 ottobre p.v. i Comuni potranno formalizzare con atto deliberativo della Giunta comunale e inviare alla Provincia di Catanzaro le proposte di progetti a valere sui CIS, da parte dei singoli Comuni o con adesione a progetti intercomunali di area vasta. I progetti dovranno essere corredati da studio preliminare di fattibilità di massima e dovranno essere inseriti nei Piani triennali delle opere pubbliche del Comune di competenza (in caso contrario il progetto dovrà essere accompagnato da atto deliberativo o dichiarazione del Sindaco che impegni il Comune all'immediato inserimento nel Piano triennale delle OO.PP. in sede di variazione di bilancio). I Comuni, qualora già in possesso di progettazione in dotazione, potranno trasmettere per il progetto individuato la progettazione definitiva e/o esecutiva, che renderà lo stesso prioritario in sede di valutazione da Invitalia SpA. Si richiama che i progetti proposti dai Comuni dovranno garantire l'immediata cantierabilità. Qualora i Comuni non siano nelle condizioni, per limiti oggettivi degli uffici tecnici, di redigere lo studio preliminare di fattibilità, essi potranno richiedere (con richiesta sulla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) alla Provincia di Catanzaro di essere supportati gratuitamente da tecnici progettisti, nell'ambito della convenzione stipulata tra Provincia di Catanzaro e ordini professionali di ingegneri e architetti di Catanzaro, che garantiranno l'assistenza progettuale ai Comuni in difficoltà. La Provincia acquisirà alla scadenza fissata i progetti proposti dai Comuni singoli e associati, li inserirà in un quadro di coerenza di programmazione provinciale e trasmetterà il tutto a Invitalia per l'avvio delle procedure successive di competenza. I progetti dovranno essere trasmessi dai Comuni singoli o associati, con allegato atto deliberativo di approvazione del piano di fattibilità, alla Provincia di Catanzaro sulla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o sulla pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.”.

Visite: 270

(Valutazione media 0 su .)
Torna all'inizio del contenuto