La dottoressa Mariolina Tropea rappresenterà la Provincia di Catanzaro nel Consiglio d’amministrazione della Società Lamezia Europa

07 Marzo 2018

CATANZARO – 7 marzo 2018. La dottoressa Mariolina Tropea rappresenterà 
la Provincia di Catanzaro nel Consiglio d’amministrazione della Società 
Lamezia Europa.
Il decreto di nomina, firmato dal presidente dell’Ente intermedio Enzo 
Bruno, è stato inoltrato al presidente del CdA ingegnere Carmelo Salvino 
in seguito alla convocazione della riunione del prossimo 27 aprile che 
vede all’ordine del giorno la cooptazione di due consiglieri allo stato 
mancante.
La dottoressa Tropea, docente esperta di servizi sociali e già 
consigliera comunale di Lamezia dal 2010, presenta un curriculum molto 
articolato che annovera tra gli altri incarichi svolti quello di 
presidente del Distretto Scolastico n. 6  di Lamezia Terme, 
l’organizzazione di convegni, tavole rotonde, corsi di formazione per 
Dirigenti e docenti di ogni ordine e grado nel settore di competenza. E’ 
stata Componente del Consiglio Provinciale ENAM di Catanzaro e della 
Commissione Pari opportunità della Provincia, e ha già avuto esperienza 
quale componente del Consiglio d’amministrazione di Lamezia Europa.
 
La Provincia di Catanzaro, quindi, indica la dottoressa Tropea per la 
comprovata esperienza amministrativa e le qualità professionali, nel 
rispetto del principio di parità richiesto nell’indicazione della 
nomina.
Il Consiglio provinciale di Catanzaro, guidato dal presidente Bruno, nei 
mesi scorsi ha confermato le quote di partecipazione in “Lameziaeuropa” 
- Spa a maggioranza prevalentemente pubblica – ritenendo le attività 
della Società fondamentali per promuovere lo sviluppo sociale, economico 
ed occupazionale a dell’area centrale della Calabria, e con una valenza 
strategica ai fini dello sviluppo regionale e nazionale.
Per cui l’attività di “LameziaEuropa” – tra le 8 società soggetti 
responsabili di Patti Territoriali formalmente riconosciuta dalla 
Regione Calabria quale “Agenzia di Sviluppo Locale”, merita di essere 
supportata con il massimo dell’impegno e dell’apporto professionale da 
parte dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro.