Riprendono i lavori di completamento dei marciapiedi in via San Francesco di Paola a Marcellinara. Il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, ha incontrato il sindaco di Marcellinara, Vittorio Scerbo

09 Gennaio 2018

 
 
 
CATANZARO – 8 GENNAIO 2018. Con la ripresa dei lavori di completamento 
dei marciapiedi in via San Francesco di Paola, che saranno ultimati 
entro la fine di gennaio, l’Amministrazione provinciale di Catanzaro, 
guidata dal presidente Enzo Bruno, compie un ulteriore passo nella 
risoluzione di importanti problematiche relative alla viabilità di 
competenza nel territorio di Marcellinara, dimostrando una costante 
attenzione alla sicurezza viaria di questo comprensorio. Dell’intervento 
di completamento dei marciapiedi, affidato alla ditta Genovese 
costruzione srl, che si accompagna ai lavori di messa in sicurezza della 
Strada provinciale 167/1, ma anche delle soluzioni individuate per 
affrontare le criticità evidenziate nei mesi scorsi lungo il cavalcavia 
nei pressi di località “Solleria” di Marcellinara, il presidente della 
Provincia di Catanzaro ha discusso questa mattina con il sindaco di 
Marcellinara, Vittorio Scerbo, alla presenza del vice presidente 
Marziale Battaglia e del geometra Luigi Cimino. Incontro sollecitato 
anche dal capogruppo di “Insieme per Marcellinara”, Giovanni Torcasio, e 
seguito dal consigliere provinciale delegato alla Viabilità, Ciccio 
Severino.
Oltre ad anticipare la ripresa dei lavori sulla Strada provinciale 
167/1, con il completamento dei marciapiedi, il presidente Bruno ha 
informato il sindaco Scerbo degli ulteriori di manutenzione che 
interesseranno il cavalcavia di località Solleria. L’importante arteria, 
l’unica alternativa alla SS280 dei Due Mari, era stata inibita al 
transito nei mesi scorsi per consentire le necessarie verifiche tecniche 
al fine di accertare le reali condizioni del ponte Calderaro e quindi 
riaperta in sicurezza. Stanno, infatti, per partire i lavori di 
manutenzione utili ad eliminare le infiltrazioni di acque meteoriche 
nonché lavori a salvaguardia della conservazione del manufatto.
“Resta massima l’attenzione alla sicurezza delle strade di nostra 
competenza  – ha dichiarato il presidente Bruno al termine dell’incontro 
-  in sinergia con le amministrazioni locali e, quindi, grazie anche al 
costante rapporto con i sindaci che danno voce ai territorio”.