15 Maggio 2017 - Festa dell’Europa anche nella Provincia di Catanzaro con gli studenti del liceo statale “E.Fermi”

 

  

 

Catanzaro – 15 Maggio 2017. In occasione della Festa dell’Europa il Centro d ’Informazione Europe Direct Provincia di Catanzaro - EDIC, ha ospitato nella sala del Consiglio dell’Ente provinciale, due team di giovani studenti del Liceo Statale “E. Fermi” di Catanzaro Lido, dedicando questa manifestazione ai giovani.
La data della festa dell'Europa celebra la pace e l'unità in Europa e ricorre nell'anniversario della storica “dichiarazione di Schuman”, quando in occasione di un discorso a Parigi, nel 1950, l'allora ministro degli Esteri francese ha esposto la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l'Europa, che avrebbe reso impensabile una guerra tra le nazioni europee.
Gli studenti, da ottobre 2016, hanno portato avanti un brillante percorso all’interno dell’iniziativa “A Scuola di Open Coesione 2016/2017” – ASOC.
“ASOC è il risultato di un accordo tra il Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica (oggi trasformato nell’Agenzia per la Coesione Territoriale e nel Dipartimento per le Politiche di Coesione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri) e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), e beneficia inoltre di un protocollo d’intesa siglato con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, per il coinvolgimento della rete di centri di informazione Europe Direct a supporto delle scuole partecipanti.”

L’ufficio EDIC Provincia di Catanzaro ha supportato nel percorso di ASOC 2016/2017 i due team del Liceo Statale “E. Fermi” di Catanzaro Lido, “Upper Minds” e “E. Stop”, dedicando loro un evento il 9 maggio, in occasione della Festa dell’Europa, per poter esporre il loro lavoro con ASOC.
L’avvocato Vincenzo Prenestini, Direttore Generale della Provincia di Catanzaro, ha dato il via alla Festa dell’Europa, accogliendo gli studenti e soffermandosi sulle tematiche affrontate dai progetti degli studenti (mobilità sul territorio e valorizzazione del patrimonio culturale) e portando i saluti e i complimenti per il lavoro svolto dai ragazzi del Presidente della Provincia, Enzo Bruno.

A seguire, per Il centro d’Informazione Europe Direct Provincia di Catanzaro, l’intervento del dottor Domenico Primerano, che ha trattato tematiche differenti.
Infatti, partendo dal 60° Anniversario dei Trattati di Roma, sono state ripercorse tutte le tappe fondamentali del cammino europeo, proiettandosi sull’attuale contesto europeo e sulle sfide che attendono l’Unione europea.
In particolare, è stato presentato ai ragazzi il “Libro Bianco sul futuro dell’Europa” e i 5 scenari ipotizzati: Scenario 1: Avanti così; Scenario 2: Solo il mercato unico; Scenario 3: Chi vuole di più fa di più; Scenario 4: Fare meno in modo più efficiente; Scenario 5: Fare molto di più insieme.
Altro importante argomento trattato dal Dott. Primerano è stato il “Corpo europeo di solidarietà”, nuovo strumento recentemente varato, come opportunità per i giovani, che ha suscitato grande interesse negli studenti. Infatti, il “Corpo europeo di solidarietà” prevede due opzioni: volontariato o lavoro, nel proprio paese o all’estero.
Successivamente, la parola è stata data ai veri protagonisti di questo evento, cioè il team “Upper Minds” e il team“E. Stop”.
Il team “Upper Minds” ha esposto con entusiasmo tutte le 5 fasi (progettare, approfondire, analizzare, esplorare, raccontare) del loro percorso improntato sul progetto relativo al “Parco Archeologico di Scolacium: completamento e scavo e rifunzionalizzazione dell’anfiteatro romano, illuminazione del Parco e azioni di supporto al programma di installazioni stagionali di arte contemporanea”. Inoltre, il team ha proiettato un video realizzato dagli studenti che ripercorre tutto il percorso e che include il momento dell’intervista alla dottoressa Maria Grazia Aisa, Responsabile dei procedimenti degli scavi del Parco di Scolacium. L’esposizione dei ragazzi si può tradurre in: “Storia di un percorso straordinario”.
I ragazzi del team “E. Stop”, con grande motivazione e partecipazione, hanno relazionato sul percorso del progetto scelto, relativo alla “Progettazione esecutiva e realizzazione del nuovo collegamento ferroviario metropolitano tra la nuova stazione FS di Catanzaro in Località Germaneto e l’attuale stazione di Catanzaro Sala e adeguamento della linea metropolitana della rete ferroviaria esistente.” Gli studenti, hanno poi proiettato l’intervista realizzata con la cortese disponibilità di sue eccellenza Luisa Latella, Prefetto di Catanzaro, che ha sottolineato l’importanza del progetto e la realizzazione dell’opera per il territorio: “Un metrò tra mare e presila”.
L’evento è stato arricchito anche dalla presenza del dottor Giuseppe Misdea, del Coordinamento calabrese di Erasmus Student Network, che si è reso disponibile per tutte le richieste da parte dei ragazzi sul mondo Erasmus all’interno del contesto universitario.