07 Marzo 2017 - Giornata della Donna, la Provincia di Catanzaro aderisce alla campagna del Mibact: musei aperti gratuitamente per le donne

 

Catanzaro – 6 Marzo 2017.
L’8 marzo tutti i musei e luoghi della cultura 
statali apriranno le loro porte gratuitamente alle donne. Una giornata 
di festa che il Ministero dei Beni e delle Attività e del Turismo 
celebra, insieme alle aperture gratuite, con un’apposita campagna di 
comunicazione social e una galleria di donne eccezionali, la cui fama ha 
attraversato i secoli anche grazie all’arte e alla cultura. La Provincia 
di Catanzaro non vuole essere da meno. Il presidente dell’Ente 
intermedio, Enzo Bruno, ha deciso di sposare l’iniziativa del Mibact per 
la Giornata della Donna, disponendo quindi l’apertura gratuita alle 
donne dei Musei di competenza dell’Amministrazione provinciale: Marca, 
Musmi e quest’anno anche il Museo Numismatico che è stato riaperto al 
pubblico in veste rinnovata, restituendo alla città di Catanzaro e a 
tutta la provincia una struttura moderna e ricca di reperti storici e di 
testimonianze di grande valore, tra cui una collezione numismatica che 
ha raggiunto l’importante numero di 8 mila monete. La Provincia di 
Catanzaro, quindi, decide di omaggiare le donne nella Giornata 
internazionale della donna, istituita per ricordare sia le conquiste 
sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e 
le violenze cui sono state e sono ancora oggetto in tutte le parti del 
mondo, con la possibilità di apprezzare il patrimonio artistico e 
culturale dell’Amministrazione gratuitamente, e nello stesso tempo 
celebrando una figura femminile della nostra terra, emblema di coraggio, 
forza, intelligenza e grande dignità: Giuditta Levato, prima vittima 
nella lotta al latifondo in Calabria. Mercoledì mattina alle 10, alla 
presenza dei parenti di Giuditta, sarà scoperta e benedetta la targa che 
la Provincia di Catanzaro ha deciso di apporre in occasione del 70esimo 
anniversario dalla morte. All’intitolazione parteciperà il prefetto di 
Catanzaro, S.E. Luisa Latella. Saranno presenti i sindaci dei comuni di 
origine di Giuditta Levato, nata a Calabricata il 18 agosto 1915 e morta 
a Calabricata il 28 novembre 1946 (all’epoca Calabricata faceva parte 
del comune di Albi, attualmente è frazione di Sellia Marina), Francesco 
Mauro (Sellia Marina) e Gigi Piccoli (Albi), i sindaci di tutta la 
provincia, parlamentari, consiglieri regionali e provinciali, 
amministratori locali e rappresentanti del mondo sindacale, culturale e 
sociale.